La Mietitrice


di Kalofèn Teatro e Martina De Domenico
con Martina De Domenico
costumi: Sara Torelli

Una performance ipnotica, a tratti catartica.
La mietitrice oscilla, inesorabile, da un punto all’altro nello spazio; muove la falce, solleva il mantello, abbassa gli occhi, scende quasi a stringere la mano e scruta gli animi dei passanti, tutti quanti, coinvolgendoli in una interazione sorprendente, delicata e silenziosa. Un personaggio archetipico, capace di rapire il pubblico e sorprenderlo, facendolo giocare anche con le sue più ataviche paure.